Ma cosa intendiamo per Energia Sottile? I Quattro Elementi, i Solidi Platonici e l’Etere (ES2)

Secondo la Medicina Tradizionale Indiana Ayurvedica esistono cinque essenze o energie sottili dette panca-tanmatra delle quali possiamo ricordare il sabda-tanmatra, l’energia sottile che dà origine al suono, il cui organo di percezione è l’orecchio (srotra) ed il suo elemento principale è l’etere o akasha. Con akasha, l’Induismo indica una sorta di elemento base, eterno ed immutabile di tutto il creato. Il concetto di etere è quasi identico a quello degli antichi greci, che parlavano dell’esistenza di quattro elementi , essenze fondamentali della Natura e di una quinta essenza, che era appunto l’etere.

 

Bhagavad Gita, a 19th century manuscript. Nort...

Bhagavad Gita

 

I quattro elementi classici (Fuoco, Aria, Acqua e Terra) sono stati proposti in modo indipendente dai primi filosofi presocratici: Talete, Anassimene, Eraclito ed Empedocle. Essi sostenevano che i quattro elementi siano esistiti in quantità fissa fin dall’inizio, miscelati tra di loro. Questi quattro elementi ebbero gran fortuna ed una lunga vita, fino all’Alchimia. Dice Guénon nel suo Simboli della Scienza Sacranel simbolismo alchimistico, la rosa a cinque petali, posta al centro della croce che rappresenta i quattro elementi, è anche, come abbiamo già segnalato in un altro studio, il simbolo della «quintessenza», la quale svolge d’altra parte, relativamente alla manifestazione corporea, un ruolo analogo a quello di Prakriti.

La Prakrti o Prakriti, secondo il Bhagavad Gita, è l’intelligenza della natura originaria attraverso cui l’universo esiste e si esplica.  … È una polarità energetica dell’Essere e della sostanza cosmica dell’universo. (Wikipedia).

Inutile sottolineare il ruolo che qui gioca il numero quattro che si rifà al segno universale del quaternario: i quattro punti cardinali (o le quattro regioni dello spazio che vi corrispondono, con i quattro «pilastri» del mondo), le quattro fasi in cui si divide naturalmente ogni ciclo (le età della vita umana, le stagioni nel ciclo annuale, le fasi lunari in quello mensile, ecc.). Per non parlare della Tetraktys pitagorica, dalla quale il grande Maestro di Samo faceva discendere quasi tutto il Suo insegnamento, nonché la natura al suo tempo occulta delle note musicali. Ricordo che stiamo parlando dei numeri

1 2 3 4 la cui somma è il 10

Ritornando ai quattro elementi, ricordo che l’etere è connesso ad essi in modo occulto. Guénon riporta questo passo notevolissimo di una Upanishad a proposito dell’Etere del cuore:

«In questa dimora di Brahma (cioè nel centro vitale di cui s’è appena parlato) vi è un piccolo loto, una dimora nella quale vi è una piccola cavità (dahara) occupata dall’Etere (Akasha); si deve ricercare ciò che è in questo luogo, e lo si conoscerà».

Si tratta di un’indicazione preziosissima e di un insegnamento segreto sulla natura occulta dello Spazio Sacro. (Sullo Spazio Sacro vedi Un primo “strano” esperimento col Cleanergy (Cl 1) L’Energia Sottile, lo Spazio Sacro e uno “strano” esperimento col Cleanergy (Cl 2) Un fisico teorico spiega cos’è l’Energia Sottile e la natura occulta del templum e dello Spazio Sacro? (Cl 3) Da Heim allo spazio sacro (Cl 4) Dalla Fisica di Heim allo Spazio Sacro. E ora si chiude il cerchio! (Cl5))

In quest’ultimo articolo per l’appunto scrivevo:

gli esperti di Vastu individuano direzioni e posizioni che possono essere buone o dannose. Sfortunatamente, esistono numerose scuole di Vastu, che non sempre sono in accordo tra di loro ed è quindi difficile formarsi un’idea precisa e definitiva su questa disciplina. Comunque sia, proprio come per i Romani e gli Etruschi, le zone tra il Nord e l’Est portano fortuna e sono sotto l’influenza di Shiva, quelle tra il Sud e l’Ovest generalmente dannose. Nello stesso modo, si attribuiscono caratteri e effetti diversi a ciascuna direzione e a ciascuna casella della scacchiera, al centro della quale c’è sempre Brahma, Signore dell’Universo.

I Cinque Solidi Platonici: generatori di Energia sottile!

Platone ha in seguito diffuso il suo insegnamento secondo il quale i quattro elementi sono costituiti da atomi con le forme geometriche di quattro dei cinque solidi regolari geometrici, forme che erano state scoperte dai pitagorici, ma descritte da Platone nel Timeo. Noi oggi chiamiamo questi i Solidi Platonici. Eccone una sintetica descrizione.

La superficie dei Cinque Solidi Platonici è interamente costituita da triangoli regolari (4, il tetraedro, 8, l’ottaedro, e 20, l’icosaedro), quadrati (6, il cubo), e pentagoni (12, il dodecaedro). Questi sono, naturalmente, non le forme vere di atomi, ma si scoprì in seguito che in effetti sono alcune delle forme vere di atomi e molecole  strutturati in quelle forme, vale a dire i cristalli. Ad esempio, il sale da cucina (il salgemma o NaCl) si presenta in cristalli cubici; la fluorite (CaF2) in ottaedri e la pirite (solfuro di ferro, FeS2) in dodecaedri, eccetera.

Se si esaminano sotto la visuale dell’Energia Sottile, i quattro solidi platonici rivelano la loro straordinaria quanto occulta natura:

I quattro solidi platonici sono dei generatori delle Energie Sottili modulate secondo i quattro elementi.

Non solo, ma il dodecaedro è un vero e proprio generatore di etere, ancora non sufficientemente esplorato dai ricercatori di Energia Sottile.

Il tetraedro è connesso all’elemento Fuoco. Secondo una visione moderna (?) sarebbe collegato allo stato della materia detto plasma.

Il cubo è connesso all’elemento Terra Secondo una visione moderna (?) sarebbe collegato alla materia.

L’ ottaedro è connesso all’elemento Aria. Secondo una visione moderna (?) sarebbe collegato allo stato gassoso.

L’ icosaedro è connesso all’elemento Acqua.  Secondo una visione moderna (?) sarebbe collegato allo stato liquido.

(SEGUE)

© Roberto Zamperini

Annunci

Pubblicato il ottobre 12, 2010, in Cinque Solidi Platonici, Etere, Quattro Elementi, Spazio Sacro, Storia dell'Energia Sottile con tag , , , , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 2 commenti.

  1. Ciao Roberto,mi piacerebbe molto costruire i solidi platonici e iniziare a testare gli elementi come ci hai suggerito a TEV6,su internet ho trovato solo come costruirli con la tecnica degli origami,potresti indicarmi dove scaricare i modelli?grazie

  2. come non detto..trovati!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: